logo eduqua

LA CARTA DEI PRINCIPI

dell’Associazione

CENTRO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE OCST

(FORMAT Lingua Sagl e Aziende di pratica commerciale)

 

Il Centro di Formazione Professionale, con FORMAT Lingua Sagl e le Aziende di pratica commerciale (in seguito CFP-OCST), ha come obiettivo l’organizzazione di corsi di formazione, di aggiornamento, di perfezionamento, di riqualifica professionale, nonché la realizzazione di percorsi di accompagnamento per le persone in transizione di carriera. Le attività promosse dal CFP-OCST rispondono ai bisogni degli associati al sindacato OCST (Organizzazione cristiano-sociale ticinese), delle lavoratrici e dei lavoratori attivi in molteplici settori professionali, nonché delle aziende e degli enti pubblici. I corsi e i servizi del CFP-OCST sono destinati a persone attive professionalmente, disoccupate, inoccupate, migranti o impegnate a rientrare nel mercato del lavoro e si occupano di quei processi di apprendimento/orientamento degli adulti volti a favorire il miglioramento delle competenze individuali per un più efficace inserimento nel mondo del lavoro.

Il CFP-OCST pone come priorità i seguenti valori che guidano e orientano le diverse attività:

  1. la centralità della persona: oltre ad assicurare una formazione andragogica, ogni singola persona che si rivolge ai nostri servizi è da noi considerata unica nella sua globalità;
  2. la relazione: impostata sul rispetto, sulla trasparenza e sull’affidabilità attraverso l’accoglienza e l’ascolto, tesa a favorire lo sviluppo di qualità umane come la responsabilità, la fiducia, la disponibilità, la sensibilità, la cortesia, la reciprocità, la condivisione, la dignità e il riconoscimento;
  3. responsabilità: riconosciamo e rispondiamo delle nostre azioni e delle conseguenze che ne derivano con scelte consapevoli;
  4. rispetto: rivolto a noi stessi e all’Altro. Ci confrontiamo con gli altri senza pregiudizi, accettando le differenze;
  5. disponibilità: ci dedichiamo personalmente con spirito costruttivo e collaborativo;
  6. sensibilità: ci impegniamo a cogliere le sfumature per renderle, per quanto possibile, esprimibili. Siamo attenti ad accogliere le emozioni presenti nella relazione;
  7. reciprocità: includiamo l’Altro considerando le sue potenzialità in ogni nostra azione;
  8. condivisione: siamo capaci di rapportarci agli altri con la voglia di mettere in comune il nostro sapere, il piacere e le difficoltà, le risorse e gli spazi di lavoro;
  9. complessità: la forma della realtà che viviamo. Siamo capaci di vedere la complessità di un sistema o di un linguaggio e al contempo valorizzarla;
  10. dignità: il valore intrinseco e inestimabile di ogni essere umano;
  11. riconoscimento: ci impegniamo a vedere l’Altro nel valore della sua Persona nel suo agire e nel suo essere.

Per promuovere questi valori poniamo particolare attenzione ai seguenti aspetti:

  1. selezione e sviluppo del personale;
  2. selezione dei partecipanti;
  3. formazione interna e continua con particolare riferimento allo sviluppo dei principi andragogici, i quali consistono principalmente nell’assicurare un clima favorevole all’apprendimento, accogliendo il bisogno di conoscere dell’adulto per collocarlo in una situazione di autonomia, nel promuovere un clima di fiducia e collaborazione, affinché l’adulto possa esprimere il suo potenziale, sviluppare le sue capacità, accrescere la motivazione e il senso di responsabilità. Tutto questo conferma l’importanza della centralità dell’adulto nella nostra realtà, dall’accoglienza alle fasi di progettazione e realizzazione del programma personale, affinché la sua situazione personale e professionale risulti migliorata;
  4. supervisione esterna e Audit con esperti del settore;
  5. intervisioni;
  6. colloqui annuali di valutazione del personale;
  7. feedback dei partecipanti/committenti e dei formatori/consulenti.

“…noi ci siamo…”

La presente Carta dei principi è messa a conoscenza di tutte le persone che lavorano internamente al Centro di Formazione Professionale OCST.

Approvata dall’Assemblea del 14 aprile 2015.

Per l’Associazione:

Il presidente:                         Il direttore:

Meinrado Robbiani                  Giuseppe Rauseo