Per una formazione alla cittadinanza sostenibile: 4 prove d’autore

cfcCiclo d’incontri: libri per la formazione professionale
 
3a edizione / febbraio - maggio 2015
Gli incontri si svolgono nel salone dell’antico convento di Monte Carasso, con inizio alle 18:30 e si concludono con un rinfresco
 

Come coniugare formazione, sostenibilità sociale e ambientale, quando urgenza e precarizzazione sono divenute per molti i soli riferimenti per parlare delle proprie esperienze e di se stessi? Quale relazione stabilire tra i principi della sostenibilità e le aspettative dell’innovazione? E come è possibile promuovere la sostenibilità, quando ovunque sembrano allentarsi i legami sociali di solidarietà, a tutto vantaggio dell’affermazione di individualità narcisistiche e sospettose verso quanto non riflette l’immagine e il desiderio della propria esclusività? Educare alla cittadinanza e alla sostenibilità richiede l’uscita da questo vizio autoreferenziale. Significa educare alla comprensione e alla critica; a forme di identità ironiche, consapevoli della propria genealogia composita. Significa destabilizzare la frontiera tra identità e alterità senza, però, confonderle. Un esercizio che richiede sensibilità, cultura e buon senso. L’incertezza occupazionale infonde dubbi e timori. Ma è anche l’occasione per mobilitare risorse, nuove disposizioni mentali, creatività. In ogni caso, la rivoluzione vissuta in questi anni nei contesti lavorativi non può essere affrontata “in solitaria”. Occorre avere il coraggio di sperimentare nuove forme di solidarietà e di cura, una nuova cultura della collaborazione, nella convinzione che senza sostenibilità sociale e ambientale nessun progetto può affermarsi durevolmente. Che cosa ha da dire al riguardo la formazione? Quale strada intraprendere, per non esaurire il suo compito in una miope attività di addestramento? Il ciclo d’incontri propone quattro sguardi autorevoli e interdisciplinari, quattro prove d’autore nel campo della formazione, quattro provocazioni per affrontare questo percorso di approfondimento, di discussione e confronto.


 

5 FEBBRAIO 2015 MILTON BENNETT – moderatore Furio Bednarz

COMPETENZE INTERCULTURALI E COSTRUZIONE DELLA CITTADINANZA

Milton J. Bennett dirige l'Istituto di Comunicazione Interculturale di Portland (Oregon) ed è professore di Comunicazione alla Portland State University. Tiene corsi sulla comunicazione interculturale in tutto il mondo. Ha sviluppato il modello di sensibilità interculturale (MDSI).


5 MARZO 2015 ELENA PULCINI – moderatore Filippo Bignami

PAROLE D'ORDINE PER LA SOCIETÀ GLOBALE: OSPITALITÀ E CURA

Elena Pulcini è professoressa di Filosofia sociale presso l’Università di Firenze. Ricercatrice sui temi delle passioni e delle patologie sociali della modernità, si interessa delle trasformazioni dell'età globale e dei possibili fondamenti emotivi di una nuova etica, proponendo una innovativa filosofia della cura.


2 APRILE 2015 GIAN PIERO QUAGLINO – moderatore Fabio Merlini

FORMAZIONE: RITORNO AL FUTURO

Gian Piero Quaglino, professore di Psicologia della formazione, ha insegnato presso l’Università di Torino (1977 – 2010) ha diretto la collana “Individuo Gruppo Organizzazione” presso Raffaello Cortina Editore (1992-2012). Tra le sue pubblicazioni segnaliamo “Formazione. I metodi” (Cortina, 2014).


28 MAGGIO 2015 LUIGINA MORTARI – moderatore Giorgio Comi

ESPERIENZA, RIFLESSIONE E COSTRUZIONE DI COMUNITÀ

Luigina Mortari dirige il dipartimento di Filosofia, Pedagogia e Psicologia dell’Università degli Studi di Verona dove è professoressa di Epistemologia della ricerca pedagogica. Ricercatrice, approfondisce l’implementazione dei processi di indagine di tipo fenomenologico-ermeneutico nei contesti formativi.


Iscrizioni www.conferenzacfc.ch/incontri +41 (0) 91 950 84 16 si prega di iscriversi al più tardi tre giorni prima della conferenza Per maggiori informazioni Segretariato CFC/FSEA via Besso 86, 6900 Lugano/Massagno CH Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.